L’ interpretazione di Alfredo Iannaccone

Casarecce Pastai Sanniti trafilate al bronzo con guanciale di suino nero calabrese e pecorino silano, timo selvatico, santoreggia e olio extravergine aromatizzato al bergamotto

INGREDIENTI: 250 gr. di casarecce dei Pastai Sanniti, timo selvatico o piperna dell’Epomeo, 2 cucchiai di olio extravergine aromatizzato al bergamotto di Calabria Marina Colonna, prezzemolo, pepe nero, sale, 150 gr. di guanciale di suino nero di Calabria, 70 gr. di pecorino silano semistagionato.

PREPARAZIONE: Andiamo a lavare il timo selvatico, profumato e fresco, prepariamo una sorta di vinaigrette con l’olio al bergamotto, il prezzemolo e il pepe nero. La teniamo da parte. Tagliamo il guanciale a listarelle e lo facciamo dorare senza grassi. Portiamo la pasta a cottura, al dente, con la sua acqua realizziamo una sorta di crema con il pecorino grattugiato. Scoliamo la pasta nel guanciale, cominciamo a saltarla alla fiamma, uniamo la crema di acqua e pecorino. A fuoco spento aggiungiamo le erbe profumate al bergamotto, mescoliamo ancora e serviamo con timo selvatico e santoreggia freschi.